Fondato e diretto da Stefano Missio e Francesco Gottardo

  EN  |  ES  |  FR  |  RU 

Anno XVI, 20 aprile - 3 maggio 2015

Home Page | Notizie | Festival | Proiezioni | Set | Tecnica | Pubblicazioni | Formazione | Video | Archivio

 Iscriviti alla mailing list

 Nome/Nick

 Cognome

 Professione

 E-mail*

* obbligatorio

 Proiezioni
Rada di Alessandro Abba Legnazzi
Il diario di Felix di Emiliano Mancuso di Emiliano Mancuso
Smokings di Michele Fornasero
Viaggio a Auschwitz di Danilo Monte
Barolo Boys. Storia di una Rivoluzione di Paolo Casalis e Tiziano Gaia
I want to see the manager di Hannes Lang
Buongiorno Taranto di Paolo Pisanelli
Per altri occhi di Silvio Soldini e Giorgio Garini
 Scadenze
15 aprile

Yerevan Film Festival

Yamagata International Documentary Film Festival

Clorofilla film festival - Festambiente

Bilan du Film Ethnographique - Festival International Jean Rouch

20 aprile

Moscow International Film Festival

Astra Film Festival

Genova Film Festival

23 aprile

Sunny Side of the Doc

24 aprile

Antenna Documentary Festival

30 aprile

Jihlava International Documentary Film Festival

Mondo piccolo cinematografico

Arlington International Film Festival

EtnoFilmFest

SiciliAmbiente - Documentary Film Festival

Sondrio Festival

1 maggio

IDFA - International Documentary Film Festival Amsterdam

1 maggio

Antenna Documentary Festival


Ciao Ciro

È morto a 63 anni Ciro Giorgini, cinefilo, uno dei fondatori dei programmi televisivi Fuori orario e Schegge.

Il ricordo di Roberto Silvestri.

Il ricordo di Enrico Ghezzi.

Per ricordare Ciro Giorgini, scomparso pochi giorni fa, pubblichiamo il video di un incontro avvenuto all'Apollo 11 con Ciro Giorgini e Stefano Missio


Cannes: un italiano sulla Croisette

Il Festival di Cannes 2015 parla italiano anche nella principale sezione Un certain regard: il nostro Paese sarà rappresentato da Roberto Minervini col film documentario 'Louisiana' (The Other Side). Scritto da Roberto Minervini con Denise Ping Lee, il film è prodotto da Agat Films & Cie e Okta Film. L'uscita italiana è prevista per il 28 maggio 2015 con Lucky Red. In bocca al lupo da ildocumentario a Roberto!

 http://www.festival-cannes.com/


Torino, 14-17 maggio

Supporta Seeyousound!

Diventa parte integrante di SeeYouSound, il Festival di Cinema che parla di Musica! SeeYouSound si svolgerà a Torino dal 14 al 17 maggio e sarà un viaggio caleidoscopico tra culture di tutto il mondo raccontate da linguaggi universali quali il cinema e la musica. Per farlo ci saranno 48 film tra lungometraggi, corti e videoclip in concorso e nella rassegna "Rising Sound". Il viaggio non si limiterà alle proiezioni ma comprenderà anche eventi collaterali come live, workshop e storytelling.

La campagna di crowdfunding è cominciata!

http://www.musicraiser.com/


Cinéma du reel 2015

Il Grand Prix è andato a Killing Time di Lydie Wisshaupt-Claudel (vedi video della premiazione) con menzioni a Noche herida di Nicolás Rincón Gille e a In The Underground di Zhantao Song. Il Prix international de la Scam è stato assegnato a Une jeunesse allemande di Jean-Gabriel Périot. Tutti i film premiati si sono distinti per un'altissima qualità, mentre abbiamo rilevato una forte discontinuità nei altri film scelti nel le varie sezioni competitive.

Il foto reportage dal festival:

http://tinyurl.com/cinereel15

I nostri video dal festival:

http://tinyurl.com/37cinereel

 http://www.cinemadureel.org


In Progress

Laboratorio per lo sviluppo produttivo di progetti audiovisivi

Milano Film Network, in collaborazione con Filmmaker, propone un nuovo laboratorio produttivo finalizzato allo sviluppo di progetti audiovisivi e rivolto a giovani registi. Attraverso il presente bando Milano Film Network, con il supporto della Fondazione Cariplo e in collaborazione con Filmmaker, intende sostenere gli autori nello sviluppo e nella realizzazione di film e audiovisivi innovativi nel linguaggio, nelle tecniche, nei contenuti e nella modalità produttive. Il percorso formativo si articola in una serie di approfondimenti teorico-pratici, condotti da registi e professionisti di profilo internazionale, alla quale si unisce una costante attività di confronto con alcune figure di riferimento e un'ulteriore fase di tutoraggio. L'intero progetto è finalizzato allo sviluppo di idee cinematografiche che, una volta formalizzate in progetti realizzativi, verranno selezionate e sostenute dal punto di vista creativo, organizzativo e finanziario. In progress è aperto a progetti di finzione, documentari, sperimentali e seriali.

Le domande di ammissione devono essere caricate compilando l'apposito entry form sul sito dell'evento al link seguente entro e non oltre il 20 aprile.

http://www.filmmakerfest.com/Home/Form/41 


Visioni Notturne Sostenibili

Una notte di documentari con gli autori

Anche quest’anno la manifestazione offrirà ai due documentaristi vincitori del bando di selezione 2015, la residenza creativa di una settimana, nel corso della quale sarà realizzato un breve video-documento dedicato al paese ospitante e alle suememorie. Novità di questa edizione è il concorso “Giovani Visioni” rivolto a ragazzi e giovani di età compresa tra i 12 e i 20 anni, volto a favorire il protagonismo giovanile in un’ottica di valorizzazione della Valle del Belìce. Il bando scade il 30 maggio. Visioni Notturne Sostenibili, conta sulla direzione artistica di Giuseppe Maiorana e la collaborazione dei Comuni di Gibellina, Menfi, Sambuca di Sicilia, Vita e Salemi.

https://visioninotturnesostenibili.wordpress.com/


AbruzzoFilmdoc

Incontri di Cinema Documentario Etnografico

A Chieti tutte le domeniche pomeriggio alle 17, dal 15 marzo al 12 aprile si svolgeranno gli Incontri di Cinema Documentario Etnografico AbruzzoFilmdoc. Saranno proiettati i film "Fuori Campo" di Sergio Panariello, "Va pensiero" di Dagmawi Yimer., un audiodocumentario e "Vite Migranti" di Paola Ferrara, Gabriella Guido e Alessandro Triulzi. Per la sezione Camera Doc la mostra fotografica “Z ingari” presenta 40 scatti di Don Gianni, per seguire la sua ricerca antropologica e sociale attraverso le immagini, fotografiche e audiovisive. La giornata del 29 marzo sarà dedicata ai suoi lavori in S uper8: un viaggio nelle periferie cittadine della Calabria e dell’Abruzzo, tra la fine dei ‘60 e ‘70. http://www.abruzzofilmdoc.blogspot.it


Intervista a Luigi Di Gianni

di Matteo Saltalippi

Luigi di Gianni è uno dei più grandi documentaristi italiani ancora in attività, collaborò con l’antropologo Ernesto de Martino e fu uno dei 40 “corsari” della RAI. La sua telecamera ha fermato su pellicola con intimità unica, i rituali magico-religiosi di un sud Italia ormai scomparso. Quando ci incontriamo a Perugia in un bar del centro storico per scegliere un posto adeguato all’intervista, decidiamo che il bar è il posto adeguato all’intervista. Questo è il primo passo verso quella che sembra una conversazione alla pari tra me, Di Gianni, e i due antropologi dell’associazione “Contro-Sguardi”che hanno organizzato la proiezione di alcuni dei suoi lavori contenuti nel DVD “Uomini e Spiriti”, la raccolta dei documentari del Maestro. La voce calma e lo sguardo curioso del maestro rivelano subito le sue doti di narratore, e prima che me renda conto l’intervista è già iniziata, gli aneddoti si susseguono rapidi e ricchi di particolari. La lista di acutissimedomande su “Uomini e Spiriti”, che avevo in testa diventano invece un pretesto per parlaredelle difficoltà che incontrava chi voleva intraprendere il mestiere di regista mezzo secolo fa, di come le cose sono cambiate, e del ruolo del documentario oggi.
Continua in Notizie.

L'immagine inseguita

di Chiara Cremaschi

Voglio dormire con te

di Mattia Colombo

L’immagine che perseguitava Mattia Colombo è quella di un letto sfatto. Non ci sono persone. Solo le pieghe delle lenzuola testimoniano che qualcuno è stato lì. Il primo “inseguimento” dell’immagine è attraverso un quadro. Anzi più di uno. La formazione di Mattia Colombo è artistica, liceo e Accademia. Come primo gesto, cerca il letto sfatto in una serie di quadri. (...)

Critica doc

di Dante Albanesi

24 heures sur place

di Ila Bêka e Louise Lemoine (Francia/Italia, 2014, 90’)

Una piazza, un giorno. Non come Life in a Day, nel quale Kevin Macdonald ospitava l’intero pianeta, ma un luogo preciso, circoscritto. 24 Heures Sur Place è girato il 14 giugno 2014 nella Place de la République di Parigi. Un anno dopo i lavori di restauro, 40 anni dopo Place de la République di Louis Malle, 10 anni dopo il remake di Xavier Gayan, che ugualmente vivevano per un giorno sulla stessa piazza. (...)

 

La rubrica di Virgilio

di Virgilio Tosi

Quando si sperimentava al Centro Sperimentale

 

Era l'inizio degli anni '70 del secolo scorso. Facevo il documentarista, con produzioni dell' Istituto Luce, della RAI o di produttori privati. Tra l'altro avevo realizzato programmi didattici per il Dipartimento Scuola-Educazione della RAI, principalmente cicli di lezioni televisive di materie scientifiche. E sempre in quegli anni curai la regia tv di Medicina oggi (programma di aggiornamento professionale per i medici) e collaboravo alla rubrica Orizzonti della scienza e della tecnica. Fu in quel periodo che iniziarono i miei rapporti con il Centro Sperimentale di Cinematografia, che continuarono fino ai primi anni del 2000. (...).

Dal 22 aprile al 27 maggio

Il mese del documentario

Torna l'iniziativa "il mese del documentario" con il meglio del documentario italiano: 5 film documentari (Sacro GRA di Gianfranco Rosi, Stop the pounding heart di Roberto Minervini, SmoKings di Michele Fornasero, The stone river di Giovanni Donfrancesco, Dal Profondo di Valentina Pedicini) per 5 settimane di proiezioni in 14 città ( Roma, L’Aquila, Bari, Milano, Napoli, Nola, Noto, Nuoro, Palermo, Trieste, Berlino, Grenoble, Londra e Parigi). I nuovi direttori artistici di questa iniziativa promossa da docit e 100autori sono Gerardo Panichi e Luca Scivoletto.


Un premio a "Memorie"

Il documentario di Danilo Monte "Memorie" ha vinto il premio come miglior lungometraggio al festival della salute mentale di Roma. Guarda la nostra intervista al regista a proposito del film. Qui il video dell'incontro col pubblico dopo la prima del film del regista con suo fratello al Torino Film Festival.


L’Aura Scuola di cinema di Ostana

Al via il 4 maggio il workshop

A Ostana, uno dei Borghi tra i più belli d’Italia nelle Valli occitane della provincia di Cuneo, i registi Giorgio Diritti e Fredo Valla hanno dato vita a L’Aura - Scuola di Ostana un progetto culturale che promuove, attraverso la narrazione cinematografica, il dialogo e la riflessione sui grandi temi della contemporaneità. Ogni corso è a numero chiuso e non sono richiesti prerequisiti che non siano idee, passione e talento. Il tema su cui misurarsi quest’anno durante il workshop Il documentario del vero 2015 è La libertà. Gli interessati devono inviare un progetto in cui, in piena autonomia interpretativa, si mantenga il focus sul tema de La libertà. I progetti poi selezionati saranno la base su cui gli allievi lavoreranno durante il workshop - con il sostegno del direttore artistico Giorgio Diritti, del coordinatore Fredo Valla e dei docenti ospiti appartenenti al mondo cinematografico - nella prospettiva della realizzazione di più film documentari che possano raccontare uno spaccato di realtà dei nostri tempi. Per info rivolgersi a laurascuoladiostana@gmail.com. Le iscrizioni sono aperte fino al 15 aprile.

http://www.laurascuoladiostana.it


Corticella (BO), 9 aprile - 29 maggio

CorticellaDoc

A Corticella torna Doc in Tour, rassegna organizzata per promuovere documentari a volte invisibili. In cartellone documentari selezionati tra opere di autori, case di produzione emiliano-romagnole o con temi che riguardano la regione. Si è titolato CorticellaDoc un ciclo di undici proiezioni ed incontri con la presenza dei registi ed esperti sui temi dei singoli documentari, che avrà luogo nei mesi di aprile e maggio in tre diversi luoghi del territorio. L'ingresso a tutti le proiezioni è gratuito.

http://www.bibliotechebologna.it


Roma, 9-10 aprile

La straordinaria avventura del riciclo cinematografico

L’iniziativa vuole riflettere sulla crescente importanza delle immagini d’archivio nell’elaborazione del cinema contemporaneo. Una prospettiva, quella del riuso, che appartiene al cinema sin dalla sua nascita ma che recentemente si è arricchita di nuove consapevolezze e ulteriori possibilità offerte dalla transizione al digitale.L’intera storia del cinema, ormai considerata un immenso giacimento per scavi della visione migrante. Dunque una pratica contemporanea, ai confini di territori mutanti -  il senso delle immagini, la loro proprietà (legale e culturale), la continua riscrittura della storia, la valorizzazione degli archivi, le politiche cinetecarie - saranno affrontate  in una giornata di studi presso l'AAMOD in via Ostiense, 106 a Roma.. Il programma prevede gli interventi, tra gli altri, di Marco Bertozzi, Ugo Adilardi, Cecilia Mangini, Gianluca Picciotti, Davide Ferrario, Ilaria Fraioli, Antonio Medici, Andrea Miccicchè, Pietro Montani, Paolo Simoni. Sono anche previste proiezioni di film: Il treno va a Mosca (di F. Ferrone e M. Manzolini) La zuppa del demonio (di D. Ferrario) e di documenti filmici “rari”.


Antonioni Antropologo di forme urbane

Vi segnaliamo questo libro appena uscito in Francia su Antonioni, edito dalle case editrici Riveneuve, Archimbaud: Michelangelo Antonioni, Anthropologue de formes urbaines a cura di José Moure e Thierry Roche con testi di Carlo di Carlo, Michelangelo Antonioni, Romeo Farinella, Alberto Boschi, José Moure, Sandro Bernardi, Mario Brenta, Thierry Roche, Pierre-Damien Huyghe. 145 pagine, venti euro. 

   

Copyright © 2000-2015  ildocumentario.it