Fondato e diretto da Stefano Missio e Francesco Gottardo

  EN  |  ES  |  FR  |  RU 

Anno XV, 19 ottobre  - 2 novembre 2014

Home Page | Notizie | Festival | Proiezioni | Set | Tecnica | Pubblicazioni | Formazione | Video | Archivio

 Iscriviti alla mailing list

 Nome/Nick

 Cognome

 Professione

 E-mail*

* obbligatorio

 Proiezioni
Mani sulla Sanità del collettivo Indygroundfilm
La Bella Virginia al Bagno di Eleonora Marino
Intervista a mia madre di Agostino Ferrente e Giovanni Piperno
In medias res di Luciana Fina
Fiat Lux. Gaetano Martino e la cineteca lucana di Gian Piero Brunetta e Mirco Melanco
Io sto con la sposa di Antonio Augugliaro, Gabriele Del Grande e Khaled Soliman Al Nassiry
My Italian Secret - Gli Eroi dimenticati di Oren Jacoby
Meno male è Lunedì di Filippo Vendemmiati
Sul filo di Joseph Péaquin
Vite di collina di Paolo Casalis
 Scadenze
19 ottobre

Filmer le travail

25 ottobre

World Film Festival

30 ottobre

When East Meets West

15 novembre

Orobie Film Festival

28 novembre

Thessaloniki Documentary Film Festival

30 novembre

Sguardi Altrove - Rassegna di film a regia femminile

South East European Film Festival


Nuova rubrica!

Da questo numero troverete una nuova rubrica, che affianca Critica.doc e la Rubrica di Virgilio: si chiama Corrispondenze e raccoglierà i contributi dei nostri collaboratori in giro per il mondo. Da questo numero (e per alcune puntate) Matteo Boscarol dal Giappone analizzerà quello che è stato il movimento documentario più importante nel dopoguerra giapponese, cioè l'Ogawa Production.


Moving TFF 2014

La terza edizione di Moving TFF è arrivata al giro di boa. Fino a lunedì 17 novembre si terranno più di 20 proiezioni di film e documentari nei circoli Arci Torino e in altri luoghi della città. L'iniziativa si propone di offrire al pubblico torinese una anticipazione della prossima edizione del Torino Film Festival (21-29 novembre). L'ingresso alle proiezioni è gratuito, con tessera Arci nei circoli. Seguendo il link potrete trovare il programma dal 20 al 26 ottobre.

http://www.torinofilmfest.org


Doc at Work

A Firenze il Festival dei Popoli (28 Novembre - 5 dicembre) propone 4 workshop, tenuti da professionisti di fama internazionale, rivolti a chi è interessato ad approfondire la conoscenza di aspetti tecnici e formali della realizzazione cinematografica. Il primo incontro, previsto per Lunedì 1° dicembre, è con Dominique Auvray ("fare cinema: un pensiero a lavoro. dallo sviluppo di un progetto al montaggio"); Martedì 2 Dicembre il secondo workshop  è tenuto da Jan Rofekamp ("the first five minutes: how to start your doc") e sempre il 2 dicembre c'è il workshop di Roberto Malfagia "documentary storytelling - la forma delle storie"; venerdì 5 Dicembre workshop con Jos de Putter ("on truth and fiction in documentary cinema"). Tutti i workshop sono a numero chiuso. Maggiori info alla pagina seguente.

http://www.festivaldeipopoli.org


Bologna, 17 ottobre - 29 novembre

Archivio Aperto 2014

Portando avanti la formula già sperimentata con successo del network cittadino, quest'anno la manifestazione Archivio Aperto, giunta alla VII edizione, si apre ed espande in vari luoghi della città nel corso di un periodo di un mese e mezzo, dal 17 ottobre al 29 novembre, proponendo un'ampia varietà di iniziative. Tra i registi, gli artisti e i musicisti coinvolti, o di cui si presenta il lavoro, Massimo Bacigalupo, Jaap Pieters, Enthusiasts Archive, Neil Cummings, Marysia Lewandowska, Krzysztof Kieślowski, Nino Strohecker, Diego Marcon, Giuseppe De Mattia, Hobocombo, Massimo Carozzi, Mauro Mingardi, Eva Marisaldi.Archivio Aperto è l'appuntamento annuale con i cittadini e il momento nel quale Home Movies mostra un lavoro unico in Italia.

http://homemovies.it/aa2014/


CinemaèDanza

CinemaèDanza è una rassegna cinematografica sull’universo eterogeneo della danza e sulle espressività del corpo. E’ un’iniziativa promossa da Associazione Sosta Palmizi, curata da Silvia Taborelli e Raffaella Giordano. Per il secondo appuntamento della rassegna giovedì 23 ottobre presso il Teatro Aretino ad Arezzo verrà proiettato "La Danse – Le Ballet de l’Opérade Paris" di Frederick Wiseman, neo vincitore del Leone d’oro alla carriera al Festival di Venezia.

Potete scaricare qui il programma:

http://www.sostapalmizi.it

E qui l'evento fb con tutte le informazioni: https://www.facebook.com/events/1545493459004991/


Sylvain George al Salerno DOC Festival

Sarà il 46enne documentarista francese, autore di Qu’ilsreposent en révolte (2010) e Leséclats(2011), a presiedere la giuria della terza edizione del Salerno DOC Festival. L’ evento, che si terrà dal prossimo 12 novembre al 21 dicembre, avrà quest’anno per la prima volta una sezione-Concorso. Nell’arco dei due mesi verranno proiettati presso il Centro Informagiovani di Salerno documentari italiani prodotti nel 2014, selezionati per il loro elevato valore filmico, vincitori di numerosi premi e riconoscimenti internazionali. Sylvain George sarà a capo di una giuria composta da 5 elementi di livello internazionale che avrà l’arduo compito di assegnare il riconoscimento di Miglior documentario.


Al Clorofilla film festival vince "Un altro mondo"

Si è chiuso domenica 12 ottobre allo Spazio Alfieri di Firenze, il lungo viaggio del Clorofilla film festival. Partito a maggio da Parma, il piccolo festival promosso da Legambiente e da tanti altri soggetti presenti nelle quindici località che lo hanno accolto ha realizzato in totale circa sessanta proiezioni e a Firenze ha dato l’appuntamento al prossimo anno. Per quanto riguarda i vincitori del festival, per i documentari il premio è andato a “Un altro mondo” di Thomas Torelli, mentre il riconoscimento per il miglior cortometraggio a “Animal park” di Afea, girato nel parco di Virunga in Congo e realizzato da un collettivo di giovani filmakers.


A Pisa un master per Film maker sui diritti umani

All’Università di Pisa è nato il master per “Film maker sui diritti umani”, un corso di 300 ore che si svolgerà tra Pisa e Buenos Aires che mira a formare persone consapevoli dell’uso dei linguaggi e delle tecnologie audiovisive. Affiancando alle lezioni storiche, filosofiche e cinematografiche specifici seminari e incontri con registi, il master offrirà agli studenti l'opportunità di confrontarsi non solo con studiosi ma anche con autori e protagonisti in campo cinematografico e audiovisivo rispetto alla trattazione dei diritti umani. In Notizie.

 

Corrispondenze

dal Giappone, Matteo Boscarol

Summer in Narita (1968)

Quello che segue è il primo capitolo di una trilogia di scritti che vuole analizzare l’opera della Ogawa Production, un collettivo comunemente noto come Ogawa Pro, attivo dalla metà dei sessanta fino ai primi novanta in Giappone, quando la morte di Ogawa Shinsuke, la mente e la guida del collettivo, viene a mancare. Un gruppo proteiforme che grazie ai suoi documentari ha illuminato ed esposto il negativo della storia e del cinema giapponese del dopoguerra, con la stessa potenza della nuova onda (Oshima, Imamura, Hani, ecc.) ma allo stesso tempo facendosi carico e portatore di un grumo di contraddizioni al suo interno. Comunità che si voleva paritaria ma al cui suo interno alle donne era riservato un posto molto marginale che di fatto dipendeva dal suo leader indiscusso, Ogawa, collettivo che fra le altre cose ha lasciato un debito di milioni di euro che paralizza tutt’ora le iniziative che vorrebbero, attraverso DVD o altri progetti, far conoscere agli appassionati di tutto il mondo un capitolo fondamentale per lo sviluppo del cinema e del documentario.(...)

 

La rubrica di Virgilio

di Virgilio Tosi

Parliamo tanto di ZA - Il film jugoslavo "RAT" (La guerra - 1960)

Seconda parte

La sceneggiatura di La guerra fu completata alla fine del 1959. Sfogliando la mia agendina dell'epoca, vedo che tra il 7 e il 10 dicembre ci incontrammo per cinque volte a casa di Zavattini. Il primo giorno nel pomeriggio e poi dalle 22 alle 4 di notte. Il 9 è annotata la presenza del regista Bulajic, venuto a Roma mentre a Zagabria era già iniziata la preparazione della produzione del film. Il 10 dicembre alle ore 11 la riunione conclusiva. Qualche settimana fa, a distanza di più di mezzo secolo da quei giorni e da quei ricordi, leggendo un interessante libro di Consuelo Balduini, Miracoli e boom - L'Italia dal dopoguerra al boom economico nell'opera di Cesare Zavattini  (Aliberti editore, 2013) trovo queste righe che cito dalla cronologia della vita di ZA, a cura di Paolo Nuzzi:(...).

Critica doc

di Dante Albanesi

The Square - Inside the Revolution (Al midan)

di Jehane Noujaim (Egitto/USA, 2013, 108’)

Oltre alla battaglia fisica che si consuma drammaticamente in Piazza Tahrir, The Square racconta una battaglia forse anche più importante: quella tra la Grande e la Piccola Comunicazione. Da una parte la legione di televisioni e stampa “ufficiali”, non sempre o non del tutto tendenziosa o di regime, ma inevitabilmente costretta a produzioni celeri e fruizioni fugaci: un sistema che lascia pochissimo margine a una riflessione elaborata e a meticolose ricerche delle fonti; e dall’altra una schiera di cineprese, cellulari, tablet e ogni tipo di protesi audiovisiva, fiume ininterrotto di pixel che si rovescia nell’oceano del web. (...)

La Rai, la Siae ed il riconoscimento del diritto d’autore

La questione di per sé sarebbe semplice: ad ogni documentario – e non servizio giornalistico o redazionale – corrispondono registi, sceneggiatori, musicisti. A questi, per legge, dovrebbe essere corrisposta una quota di diritto d’autore per l’opera mandata in onda a seconda del canale che la trasmette e la fascia oraria di diffusione. La realtà è spesso diversa. Continua a leggere l'articolo di Emanuele Piano su articolo21.org.


Schatzberg firma l'immagine del 32°TFF

E' l’immagine simbolo del 32° Torino Film Festival, tratta da un autoscatto del 1975 del grande fotografo e cineasta Jerry Schatzberg.


Torino, 25 ottobre

Una serata a Torino per "Walking with Red Rhino"

Sabato 25 ottobre presso la Casa del Quartiere di San Salvario (Via Morgari 14, Torino) è in programma il Post Producing With Red Rhino Party un appuntamento speciale per sostenere il film Walking with Red Rhino dedicato ad Alberto Signetto, diretto da Marilena Moretti e prodotto da Rossofuoco. È un documentario su un cineasta appassionato e fieramente indipendente, conosciuto e amato da tutti come il Rinoceronte Rosso, Red Rhino. Continua a leggere su cinemaitaliano.info.


Cabina di Regia dello Spettacolo

Dal 6 ottobre è attiva la “Cabina di Regia dello Spettacolo”, piattaforma informatica realizzata da Regione Lombardia per la  rilevazione dei dati riguardanti tutte le sedi e i soggetti di spettacolo che operano a livello professionale sul territorio lombardo. L’obiettivo del progetto è quello di  creare una banca dati regionale dello spettacolo che consenta di conoscere meglio e analizzare gli andamenti e le dinamiche del settore  oltre che di offrire visibilità pubblica ai dati raccolti. Ai soggetti che partecipano alla rilevazionedati fornirà inoltre l'opportunità diottenere visibilità dal sito della Direzione Generale Culture di Regione Lombardia. Il sistema di rilevazione sarà costantemente aggiornabile permettendo sempre anche nuovi inserimenti. http://tinyurl.com/mjojc7j


Docunder30

Sono aperte e gratuite le iscrizioni per partecipare a Docunder30, la manifestazione dedicata agli "autori sotto i trent'anni" di cinema documentario, che avrà luogo a Bologna il 2 e 3 dicembre 2014. Per l’ottava edizione, sono ammessi film documentari e serie web di qualunque tema e durata, realizzati da giovani autori e produttori di massimo 30 anni, attivi in tutta Italia. In caso di più autori è necessario che tutti abbiano meno di 30 anni. Non è richiesta l’anteprima nazionale delle opere. Sul sito della manifestazione sono reperibili la scheda di partecipazione e il regolamento del concorso. La scadenza delle iscrizioni è fissata per il 31 ottobre.

http://www.dder.org


Fonti audio-visive sul lavoro e sull'industria

Vi segnaliamo un interessante articolo di Letizia Cortini sulle fonti audio-visive sul lavoro e sull'industria in Italia apparso recentemente su ilmondodegliarchivi.org. Questo lavoro è la rielaborazione e l’ampliamento di alcuni saggi precedenti su argomenti analoghi. La riflessione viene qui approfondita soprattutto per quanto riguarda la storia della rappresentazione dell’industria e del lavoro, quindi del recupero e della valorizzazione delle fonti filmiche, audiovisive e fotografiche d’impresa e del lavoro. A queste si intreccia la storia degli organismi di conservazione di questo tipo di documentazione e le politiche culturali più generali del paese. Viene evidenziata la difficoltà di collaborare e di confrontarsi sulle metodologie, nelle attività di ricerca, di diffusione ed uso delle fonti, tra istituti di conservazione le cui storie politiche, sociali e culturali sono differenti.

http://www.ilmondodegliarchivi.org

   

Copyright © 2000-2014  ildocumentario.it