Fondato e diretto da Stefano Missio e Francesco Gottardo

  EN  |  ES  |  FR  |  RU 

Anno XIX, 3 dicembre 2017 - 15 gennaio 2018

Home Page | Notizie | Festival | Proiezioni | Set | Tecnica | Pubblicazioni | Formazione | Video | Archivio

 Iscriviti alla mailing list

 Nome/Nick

 Cognome

 Professione

 E-mail*

* obbligatorio

 Proiezioni
Il futuro è troppo grande di Giusy Buccheri e Michele Citoni
 Scadenze
4 dicembre

DocsBarcelona

8 dicembre

TIDF, Taiwan International Documentary Festival

11 dicembre

Biografilm Festival

15 dicembre

Full Frame Documentary Film Festival

International Documentary Film Festival Munich

21 dicembre

Festival del Cinema Africano, d’Asia e America Latina

25 dicembre

CineDoc Tbilisi

31 dicembre

IndieLisboa

Imagine Film festival

2 gennaio 2018

Documenta Madrid

3 gennaio 2018

Visions du Réel

15 gennaio 2018

Festival international du film documentaire sur la ruralité

Play-Doc

20 gennaio 2018

FID Marseille - Festival International du Documentaire de Marseille

31 gennaio 2018

Krakow Film Festival

1 febbraio 2018

Sole e Luna - Doc Fest

SouthEast European Film Festival

1 febbraio 2018

Sheffield Doc/Fest


Mila Turajlic vince l’IDFA

Con The Other Side of Everything la regista serba ha vinto la sezione lungometraggi del festival internazionale di Amsterdam. La regista si era distinta nel 2010 con la sua opera prima, Cinema Komunisto.

http://www.idfa.nl


Documentaria

Cinque i giorni in cui si snoderà l'edizione 2017 di Documentaria, Festival del Cinema Documentario a Noto, dal 13 al 17 dicembre. Sei saranno i film selezionati per il concorso “Visioni dal reale” in programma al Teatro Tina Di Lorenzo di Noto alla presenza degli autori e autrici. Nel programma ci sarà anche un Focus Day, dei workshop di Alta Formazione e una Retrospettiva incentrata su una figura chiave del documentario italiano. Questi i workshop previsti per questa edizione: un workshop di regia “L’inarrestabile evoluzione della “Camera Stylo” tenuto da Antonio Martino, un Workshop di montaggio di cinema documentario a cura di Corrado Iuvara, FAKE! Workshop sul falso documentario a cura di Scuola Fuorinorma / Canecapovolto, “Copyright, Creative Commons e le nuove frontiere della distribuzione digitale indipendente”, seminario a cura di Distribuzioni dal basso. Il nostro portale è media parter ufficiale della manifestazione.

http://www.documentarianoto.it


I Premi a TFFdoc

La Giuria di Internazionale.doc ha assegnato il premio per il Miglior documentario per Internazionale.doc a M–1 di Luciano Pérez Savoy (Bosnia, Messico, 2017) con la seguente motivazione: «Il film cattura una meravigliosa città e ci trasporta in un racconto su una generazione in difficoltà in cui una realtà frantumata viene ricomposta, in cui il cinema documentario sboccia».

E il Premio Speciale della giuria per Internazionale.doc è andato a SANS ADIEU di Christophe Agou (Francia, 2017), con la seguente motivazione: «Un’opera d’arte di un grande arista la cui passione per i protagonisti è in assoluta armonia con la bellezza delle immagini, che trasforma il cinema in pittura. Un film che mostra il volto delle persone che vivono con dignità ai margini della nostra società del benessere».

La Giuria di Italiana.doc ha assegnato il premio Miglior documentario per Italiana.doc a Diorama di Demetrio Giacomelli (Italia, 2017)

con la seguente motivazione: «Per come ci interpella personalmente sulla nostra relazione con il mondo animale e con la natura, accompagnandoci in un percorso emotivo e psichedelico attraverso la società contemporanea».

Premio Speciale della giuria per Italiana.doc è andato a TALIEN di Elia Mouatamid (Italia, 2017). La motivazione: «Per la delicatezza con cui ha condiviso la sua storia di famiglia, raccontando le sottili trasformazioni di due culture».


Al Cineporto di Foggia “Realtà.doc”

TTorna al Cineporto di Foggia “Realtà.doc”, la rassegna sul cinema documentario alla terza edizione, con la confermata direzione artistica del regista Luciano Toriello e di Annalisa Mentana. I quattro incontri previsti in cartellone, in programma ogni giovedì dal 9 novembre al 14 dicembre alle 20.30 (ingresso libero fino a esaurimento posti), saranno come sempre un’occasione di dibattito sull’evoluzione del genere documentario, in modo particolare in Italia.

S’inizia, giovedì 9 novembre, con la proiezione del film “Castro”, che sarà introdotto dallo stesso regista Paolo Civati. La settimana successiva, giovedì 16, in collaborazione con l’Arci “Le Bigotte” di Foggia, toccherà alla pellicola “My Nature” di Massimiliano Ferraina e Gianluca Loffredo. Il film sarà proiettato alla presenza del protagonista Simone Di Giacomantonio. Per il penultimo appuntamento, giovedì 30, in visione il film “S Is For Stanley” di Alex Infascelli, presente in sala. Infine, giovedì 14 dicembre, sarà il regista Claudio Casazza a presentare il suo film “Un Altro Me”.


Sheffield Doc/Fest 2017

Dal nostro inviato Paolo G. Sulpasso

Dal 9 al 14 giugno le strade di Sheffield si sono colorate di arancione. La 24a edizione dello Sheffield Doc/Fest ha letteralmente invaso la città inglese occupando cinema, musei, piazze e palazzi. La seconda edizione sotto la direzione di Liz McIntyre. (...) Numerose e notevoli le opportunità di incontro al Festival, tra cui: Walter Murch (il montatore de Il Padrino, Apocalypse Now, Il Paziente Inglese) che ha raccontato la sua esperienza di montatore e gli aspetti specifici per affrontare il montaggio di un film documentario; Peter Greenaway che ha parlato del suo lavoro di regista e delle forme che l’arte può prendere in risposta ai cambiamenti socio politici; Stacey Dooley, che con la sua serie su BBC3  (Stacey Dooley investigates) è riuscita ad avvicinare un pubblico giovane a tematiche politico/sociali; Jessica Brillhart che ha presentato i suoi ultimi lavori nel campo VR, un nuovo passo verso la creazione di un linguaggio per questo nuovo mezzo di comunicazione. A sorpresa un incontro con Oliviero Toscani. Continua in Notizie.

 

Guarda qui il foto reportage dal festival.

Guarda qui i nostri video dal festival.

La rubrica di Virgilio

di Virgilio Tosi

La chiusura dell'istituzione tedesca IWF, centro di eccellenza mondiale del cinema scientifico

"Nel 2012 in Germania è stato soppresso l'IWF (Institut für den Wissenschaftlichen Film), ovvero l’Istituto del Film scientifico di Gottinga, un ente statale finanziato interamente dal governo e dalle regioni (Länder) della Germania federale. Già negli anni '30 erano sorti in Germania laboratori di tecniche cinematografiche speciali allo scopo di produrre film scientifico-didattici per le università e di collaborare anche con altri istituti di ricerca alla produzione di film in settori che richiedevano l'uso di tecniche particolari. (...).

Critica doc

di Dante Albanesi

The Good Intentions

di Beatrice Segolini e Maximilian Schlehuber (Italia, 2016, 85’)

Se è vero che ogni famiglia è una rappresentazione che esclude il pubblico, The Good Intentions iniinizia con dei pupazzi in un teatrino, surreale presepe illustrato dalla voce della regista: Beatrice è una bambolina, i fratelli Stefano e Michele sono un toro e un cavallo, la madre e il padre sono due dinosauri. Il documentario diviene l’occasione per infrangere la quarta parete di questo palcoscenico segreto, scalfire il rimosso attraverso il potere salvifico della parola, spesso coadiuvata da sbiaditi filmini di famiglia. Uno stile che ha prodotto disturbanti capolavori come Tarnation di Jonathan Caouette e Must Read After My Death di Morgan Dews, fino all’opera di Caterina Klusemann o a Un’ora sola ti vorrei di Alina Marazzi. (...)

Alberto Grifi: retrospettive a Milano e a Noto

Documentaria a Noto e Filmmaker a Milano dedicano una retrospettiva ad Alberto Grifi (1938 - 2007), uno dei più importanti autori dell'Underground italiano. A Filmmaker (1-10 dicembre) da segnalare anche la retrospettiva dedicata ad Alain Cavalier.


Il vincitore del Premio Gavioli

"Per chi vuole sparare" di Pierluca Ditano ha vinto il Premio Gavioli2017 per i documentari sull'industria e sul lavoro. La decima edizione del concorso che intende far conoscere e valorizzare le forme attuali del documentario cinematografico e televisivo italiano dedicato all'industria e al lavoro, con particolare attenzione alle problematiche della salute e sicurezza sul lavoro, si è svolto a Brescia a fine novembre ed è promosso dalla Fondazione Musil.


Premio Darko Bratina - Kinoatelje

 

Il Premio "Darko Bratina" 2017 per la Cinematografia è stato assegnato al regista Mario Brenta con la seguente motivazione: Cineasta di rara essenzialità e rigore, Mario Brenta ci pone di fronte alla realtà come al cospetto di una verità non rivelata, anche se minutamente osservata da un occhio sensibile ma impietoso. La bellezza delle sue opere è la constatazione sottile delle cose, priva di commento, di giudizio, di rumore inopportuno. Notaio del visibile e scienziato dell'insondabile, guarda per comprendere ma anche per comunicare che, nel cinema come nella vita, la realtà è più profonda del nostro sguardo. A una moltitudine di cineasti il suo fare discreto ha schiuso un itinerario di formazione che è stato scuola di vita, oltre che di arte.


Premio alla carriera a Cecilia Mangini

Nell'ambito del Festival del Cinema Italiano di Madrid è stato consegnato il Premio alla carriera a Cecilia Mangini una delle figure più significative della storia del cinema italiano, inarrestabile pioniera della fotografia e del cinema documentario italiano. Cecilia Mangini (Mola di Bari, 1927) cineasta, documentarista e fotografa, ha dedicato la sua vita al cinema militante, con uno sguardo attento e personale sull’individuo e la società, dedicando una particolare attenzione a temi come la marginalità, il lavoro, l’immigrazione e le ingiustizie sociali.


The Unfinished Prize

Wide Open Road Coffee Roasters, The Saturday Paper e AIDC hanno il piacere di annunciare il nuovo premio per il documentario "Unfinished" che supporta opere di non fiction. Del valore di 50.000 dollari australiani, il premio sarà assegnato al miglior pitch per un documentario lungometraggio in sviluppo. Per partecipare a The Unfinished Prize, i filmmakers possono iscriversi a partire dal 4 ottobre con una scadenza per la presentazione il 18 dicembre.

https://www.aidc.com.au

   

Copyright © 2000-2018  ildocumentario.it

www.reliablecounter.com
mastering dubstep