Fondato e diretto da Stefano Missio e Francesco Gottardo

  EN  |  ES  |  FR  |  RU 

Anno XVIII, 25 marzo - 9 aprile 2017

Home Page | Notizie | Festival | Proiezioni | Set | Tecnica | Pubblicazioni | Formazione | Video | Archivio

 Iscriviti alla mailing list

 Nome/Nick

 Cognome

 Professione

 E-mail*

* obbligatorio

 Proiezioni
La concorrente di Alberto Diana
Hidden Photos di Davide Grotta
Il Gabbiano di Joseph Péaquin
Tra il Vangelo e il vudù di Massimiliano Troiani
 Scadenze
24 marzo

FID Marseille - Festival International du Documentaire de Marseille

30 marzo

Mostra Internazionale del Nuovo Cinema di Pesaro - Satellite

31 marzo

États généraux du film documentaire

CMCA- Prix International du documentaire et du reportage méditerranéen

Filmare la storia

CinemAmbiente

Bellaria Film Festival Anteprimadoc

15 aprile

Yamagata International Documentary Film Festival

PerSo – Perugia Social Film Festival

Bilan du Film Ethnographique - Festival International Jean Rouch

16 aprile

Milano Film Festival

EtnoFilmFest

10 maggio

Flahertiana International Documentary Film Festival

31 maggio

Reggio Film Festival


Cinéma du Reel

La 39esima edizione del Cinéma du Réel, festival internazionale di cinema documentario, è attualmente in corso al Centre Pompidou a Parigi fino al 2 aprile. Tra i vari eventi in programma, segnaliamo la retrospettiva dedicata a Tonacci. Morto lo scorso dicembre, Andrea Tonacci, italiano di nascita ma brasiliano d'adozione, era diventato durante la dittatura una delle figure emblematiche del  "Cinema Marginal" brasiliano. Si era fatto conoscere in Europa nel 1971 con il film Bang Bang, presentato a Cannes nella Quinzaine des réalisateurs. Nella “Compétition Internationale” tra i film in concorso "Paris est une fête  – un film en 18 vagues" di Sylvain George , nella competizione  "premiers films", il documentario dell’italiana Elisa Flaminia Inno “Pagani”. In séances spéciales tre film di Franco Piavoli: Festa (2016), Voci nel tempo (1996), Domenica sera (1962). Qui il fotoreportage dal festival: http://tinyurl.com/39Cinemadureel


Lumiére! L’invenzione del cinema a Bologna

di Dante Albanesi

Il cinema nasce sottoterra. Il Salon Indien, dove il 28 dicembre 1895 Auguste e Louis Lumière organizzano la prima proiezione pubblica a pagamento, è solo il vecchio scantinato di un bar di Parigi, sul Boulevard des Capucines. E con filologica ironia, anche la mostra “Lumière! L’invenzione del cinematografo”, a Bologna dal 25 giugno 2016 al 5 marzo 2017, è stata allestita sotto il livello del suolo, nel Sottopasso di Piazza Re Enzo. Ma qui siamo già a metà della storia, poiché il cinema ha un parto travagliato e moltissimi padri. CContinua in Notizie.


Crowdfunding Mediateca degli antichi mestieri

è iniziata la campagna di crowdfunding Mediateca degli antichi mestieri, con l’obiettivo di raccogliere i fondi necessari a produrre tre documentari dedicati ad altrettanti mestieri della tradizione di cui si sta rischiando di perdere memoria, arricchiti anche da un glossario video dei termini dialettali riferiti a ciascun mestiere. Il progetto Antichemani è stato ideato dal regista freelance Alfredo Franco al fine di salvaguardare e valorizzare il patrimonio di conoscenze artigiane di cui è ricca l’Italia, documentando alcuni antichi mestieri, soprattutto quelli di cui si sta perdendo traccia, e rendendo disponibile il materiale in una mediateca online liberamente accessibile. L'obiettivo è di raccogliere 25.000 euro, necessari a realizzare i tre documentari, i rispettivi glossari e ad avviare la Mediateca. I tre documentari saranno L’ultimo mugnaio del Bidente, che racconterà l’attività di Gianfranco, ultimo “mulnèr” di un mulino ad acqua nella Valle del Bidente, in provincia di Forlì-Cesena, attivo fin dal 1600, Mastro Giovanni, l’ultimo calzolaio del borgo che documenterà la storia dell'ultimo “scarparu” ancora in attività a Gangi, in provincia di Palermo, e I bovari della Serra, dedicato ad Antonio, “vaccaru” di Serra San Bruno, in provincia di Vibo Valentia.


Partnership tra il SalinaDocFest e Il Documentario

E’ stata siglata la Mediapartership tra il nostro portale e il festival di documentario narrativo fondato e diretto da Giovanna Taviani. “Sarà un'edizione speciale” - dichiara Giovanna Taviani - “totalmente dedicata ai giovani, nuovi protagonisti del Mediterraneo. Dai minori non accompagnati che arrivano sulle nostre sponde, ai figli delle nostre famiglie costretti ad emigrare per essere riconosciuti altrove; ai giovani immigrati di terza generazione che decidono di lasciare l’Europa per arruolarsi nell’Isis, ma anche a quelli che dicono no e che ogni giorno combattono per rendere fertile la terra in cui vivono. Tutti insieme per riflettere, attraverso il cinema, sul patto generazionale tra padri e figli, che mai come in questo momento sembra essersi interrotto, e sulla ricerca di terre fertili da parte dei giovani che non vogliono arrendersi a un mondo sbagliato.” La prossima edizione della manifestazione siciliana si terrà a Salina (Isole Eolie - Messina) dal 25 al 29 giugno. La deadline per l’iscrizione dei film è il 30 aprile.

http://www.salinadocfest.it


Proteste per la nuova legge sul cinema in Portogallo

In Portogallo, un collettivo di registi, produttori, attori, tecnici e distributori, ha scritto una lettera aperta al governo portoghese e ha ricevuto il sostegno da parte del settore comunità internazionale. L'attuale governo portoghese - ostaggio di pressioni esercitate da parte degli operatori TV - sta per approvare infatti la nuova legge sul cinema che rischia di mettere in pericolo l'esistenza del cinema stesso nel Paese, a causa anche dei meccanismi per la scelta delle commissioni che finanzieranno le opere. Riceviamo la lettera che con sollecitudine pubblichiamo.

 

LETTER OF PROTEST AND SOLIDARITY

For decades Portugal has distinguished itself in the international film world. Despite being a small country with a miniscule national film market (less than a dozen national feature films are distributed in theatres per year) the percentage of Portuguese films that are shown in international festivals is very high. Systematically, since the 1980’s, Portuguese cinema has been lauded with cinema cycles and tributes; retrospectives about the work of numerous Portuguese filmmakers have been hosted internationally - several of these authors are still active (some subscribing this text), others have unfortunately passed away (João César Monteiro, Paulo Rocha, Fernando Lopes, António Reis, José Álvaro Morais, António Campos and, of course, Manoel de Oliveira). (...)

 Continua in Notizie.

La rubrica di Virgilio

di Virgilio Tosi

L'Enciclopedia Cinematografica "Conoscere" di Michele Gandin

Nella precedente puntata ho cercato di rievocare la figura di Michele Gandin, autore di importanti documentari e promotore di iniziative nel campo del cinema culturale. All'inizio degli anni '50, Gandin concepì e realizzò, come un vero pioniere, un originale progetto di produzione cinematografica documentaristica ispirato all' idea della settecentesca Encyclopédie di Diderot e d'Alembert. A metà del secolo scorso la Tv non entrava ancora nell'uso quotidiano e non esistevano Internet, Google o Wikipedia. (...).

Critica doc

di Nicola Quinzani

The Barkley Marathone - The race that eats its young

di Annika Iltis e Timothy Kane (USA, 2014, 89’)

Il documentario (premiato in numerosi festival statunitensi) con uno stile asciutto ed essenziale racconta la storia di una massacrante ultramaratona (160 Km) disputata nei boschi del Tennessee. Il suo fondatore Gary "Laz" Cantrell ci racconta la genesi, le imprese, ma soprattutto lo spirito di questa competizione.(...)

Critica doc

di Dante Albanesi

34° Torino Film Festival

Houses Without Doors

di Avo Kaprealian (Siria/Libano, 2016, 90’)

LLaLa guerra vista da un balcone. Come in una famosa sequenza de Il pianista di Polanski, Kaprealian spia in campo lungo la vita quotidiana del quartiere Al Midan, ad Aleppo. Il traffico, l’avanzare guardingo dei passanti, un funerale, le sirene della polizia, le esplosioni notturne. Ma anche inattese epifanie, come il battito d’ali di una colomba. (...)

Palermo, 2-9 giugno

Workshop Claire Simon a Palermo

Workshop teorico-pratico con la regista Claire Simon, che si svolgerà a Palermo dal 2 al 9 giugno, ovvero nella settimana immediatamente successiva alle date del Sicilia Queer filmfest (che sarà dal 25 maggio all'1 giugno). Da qualche giorno, e fino al 15 aprile, è aperto il bando per la selezione di 12 partecipanti al seguente indirizzo:

http://www.siciliaqueerfilmfest.it


Rassegna di cinema documentario “Docu.emme”

Docu.emme è una rassegna di cinema documentario giunta alla sua sedicesima edizione. Ogni anno ne sono proposte due: una nei mesi primaverili (marzo-maggio) e una in quelli autunnali-invernali (ottobre-dicembre). Siamo quindi giunti all’ottavo anno. Gli ideatori sono un diplomato della ZeLIG - Scuola di documentario, Daniel Mazza, e Giorgio Loner, per anni responsabile del Centro per la Cultura di Merano, un luogo pubblico con spazi dedicati alle associazioni della città e con una piccola sala cinematografica di ca. 60 posti. Negli anni, al fianco di Daniel Mazza, che ne è rimasto attuale curatore, se ne sono succeduti altri, tutti diplomati alla ZeLIG. Attualmente hanno scelto i film di questa rassegna Daniel Mazza e Emanuele Vernillo.

http://www.centroperlacultura.it


Lo spazio Satellite della Mostra Internazionale di Pesaro

La "Mostra Internazionale del Nuovo Cinema di Pesaro" per il secondo anno conferma la sezione, non competitiva, chiamata Satellite. Questa sezione non è espressamente riservata a film documentari, ma tutte le forme della non-fiction sono più che benvenute, e il documentario è senza dubbio una delle forme del cinema contemporaneo da indagare, anche e soprattutto nei suoi confini incerti e ibridi. Potete trovare qui il bando e le motivazioni che hanno sostenuto la creazione di questo nuovo spazio che consideriamo soprattutto di visione, confronto e discussione, a cui invitiamo tutti gli autori a partecipare:

http://www.pesarofilmfest.it

La deadline è prevista per il 30 marzo.


San Berillo Web Serie Doc

San Berillo Web Serie Doc è un'attività laboratoriale di documentazione audiovisiva ideato e diretto dalla regista Maria Arena all’interno del progetto culturale Trame di Quartiere, vincitore del concorso di idee Boom! Polmoni Urbani. La web serie, che è iniziata ad uscire in rete da gennaio, ha per obiettivo la documentazione di aspetti e storie legate al vissuto del quartiere San Berillo di Catania, vittima di una delle più gravi operazioni urbanistiche di sventramento avvenute in Italia nel secondo dopoguerra e, da allora, ghettizzato e lasciato all’incuria. La web serie si propone quale occasione d’incontro fra diverse esperienze e diversi saperi interni ed esterni al quartiere, tra le esigenze di chi vi abita e lavora da decenni, i cittadini catanesi, le comunità migranti, le sex workers, le nuove realtà artistiche e sociali, gli urbanisti dei vari piani di recupero, i proprietari delle case abbandonate, gli scrittori e i cineasti che l’hanno attraversato.

https://www.youtube.com/channel/

   

Copyright © 2000-2017  ildocumentario.it

www.reliablecounter.com
mastering dubstep