Home Page | Notizie | Festival | Proiezioni | Set | Tecnica | Pubblicazioni | Formazione | Video | Archivio

Il Super8
Macchine da presa
Pellicole

 


Il Super8

 

A partire dalla metà degli anni '90 i cineamatori, le scuole di cinema, i registi e alcune case di produzione, riprendendo a girare nel formato cinematografico super8 hanno convinto il gigante Kodak a commercializzare le vecchie emulsioni, e addirittura a fabbricarne di nuove. Attualmente sono 4 le pellicole disponibili sul mercato Italiano: bianco e nero invertibile (Tri-x 200 asa), colori invertibile (Ektachrome 100 asa), colori negativo (Vision3 200 asa e Vision3 500asa). Per vedere le caratteristiche di questi film potete andare sul sito Kodak ufficiale negli Stati Uniti:

http://motion.kodak.com/motion/Products/Production/Spotlight_on_Super_8/index.htm

Purtroppo non è più disponibile il film Kodachrome, in nessun formato, e non c'è più nessun laboratorio che lo sviluppi. Dal 1998 in Italia la società Zenit Arti Audiovisive si occupa di vendita, sviluppo e digitalizzazione delle pellicole cinematografiche super8 ed è diventata il riferimento principale in Italia grazie al sito di e-commerce www.super8.to.it. Lo sviluppo delle pellicole è effettuato presso il laboratorio Andec Filmtechnik di Berlino.
Il servizio di telecinema (la digitalizzazione da pellicola a file video) è realizzato con attrezzature professionali (Flashscan 8) e tecnici specializzati. Oltre al super8 è disponibile anche per il formato 8mm, 16mm e 9,5mm Pathebaby. E' possibile scegliere tra definizione standard (768x576) oppure Full Hd (1080x1920). Altri servizi tecnici sono il noleggio di cineprese super8, e la vendita di accessori per l'archiviazione delle pellicole.
Fornisce inoltre la consulenza tecnica per la realizzazione di documentari, film, videoclip, spot pubblicitari e performance artistiche. Per contatti:
Paolo Rapalino
E-mail: paolo@zenit.to.it 

 

Un nuovo fenomeno legato ai film a passo risotto è quello del recupero dei filmati amatoriali prodotti in Italia, i cosiddetti film di famiglia, che però hanno un enorme valore storico, culturale e di recupero della memoria. I precursori di questo movimento sono l'Associazione Bolognese Homemovies (Archivio Nazionale del film di Famiglia), i primi a capire il valore e l'importanza di creare un archivio storico con questa tipologia di materiale filmico. In seguito sono stati realizzati altri Archivi a livello locale come ad esempio Superottimisti in Piemonte che ora conserva le pellicole presso la Cineteca del Museo Nazionale del Cinema di Torino, oppure in Lombardia grazie al lavoro di Lab80.
Il funzionamento degli archivi prevede la donazione delle pellicole da parte degli autori a titolo gratuito in cambio di una digitalizzazione dei filmati che sono catalogati e resi disponibili alla consultazione.


Ecco di seguito alcuni link:
http://www.homemovies.it/
http://www.superottimisti.org/
http://www.lab80.it/

Negli Stati Uniti, a Los Angeles, esiste Pro8 (http://www.pro8mm.com), laboratorio professionale che inscatola tutti i tipi di emulsioni presenti in commercio (Kodak e Fujifilm) nel formato Super8. Registi come Jarmusch, Stone, Coppola, sono andati li, hanno noleggiato una cinepresa, sviluppato e stampato film che poi sono finiti sul grande schermo (visitate il loro sito internet per rendervi conto delle dimensioni del fenomeno).In Olanda è invece attivo un laboratorio di sviluppo e stampa "doityourself" chiamato Super8 Reversal Lab (http://www.super8.nl), che invita i filmakers ad imparare a sviluppare i propri films con uno stage, dopodichè potranno essere loro stessi a seguire il trattamento delle pellicole in prima persona.
A livello europeo e mondiale esiste un network molto attivo di laboratori "do it yourself", ovvero dei luoghi nei quali artisti e cineasti trovano le condizioni ideali per lavorare interamente in pellicola, dallo sviluppo dei film al montaggio, alla stampa nonchè alla sincronizzazione della colonna sonora: http://www.filmlabs.org

 

Il mondo del Super8

Torna a inizio pagina


Macchine da presa

Produzione manifatturiera di macchine da presa professionali e accessori di elevata qualità, di sistemi per il trasferimento da film a video e per la sincronizzazione della traccia audio.

  AATON s.a.
bp 3002 38816
Grenoble - France
Tel: +33 4 76429550
Fax: +33 4 76513491
http://www.aaton.com/

 

Arnold & Richter, nota come ARRI, fu fondata a Monaco di Baviera nel 1917. Oggi, ARRI è ovunque sinonimo di macchine da presa e accessori di pregio.

ARRI Italia S.r.l.
Viale Edison, 318
20099 - Sesto San Giovanni (Milano)
Tel: +39 02 26227175
Fax: +39 02 2421692
Via Placanica, 97
00040 - Morena (Roma)
Tel.: +39 06 7989021
Fax: +39 06 798902206
http://www.arri.com/

 

Macchine e sistemi per la proiezione ultra precisi sia digitali che analogici, per l'industria cinematografica.

Panavision
6219 De Soto Avenue Woodland Hills,
CA USA Woodland Hills
Tel: 00 1818 3161000
Fax: 00 1818 3161111
http://www.panavision.com/

Torna a inizio pagina


Pellicole

Agfa è nota come fornitore di prodotti di consumo, come le pellicole fotografiche. Ma Agfa è molto più e fornisce dai fissaggi al software per la gestione e lo sviluppo delle immagini.

Agfa-Gevaert S.p.A.
Via Grosio, 10/4
20151 - Milano
Tel: +39 02 30741
Fax: +39 02 38000229
http://www.agfa.com/

 

Fuji Photo Film è un'azienda produttrice di pellicole, fotocamere, video e audiotape per il mercato consumer e professionale; produce, inoltre, sistemi per lo sviluppo delle pellicole e per il finishing della fotografia digitale.

  FUJIFILM S.p.A.
Via De Sanctis, 41
20141 - Milano
Tel: +39 02 6695272
Fax: +39 02 8464121
E-mail: online@fujifilm.it
http://www.fujifilm.com

 

Il portafoglio prodotti di Kodak spazia dalle pellicole tradizionali alle apparecchiature digitali più avanzate. Kodak è il numero uno in investimenti pubblicitari e di comunicazione nel settore fotografico. Il marchio Kodak è uno dei dieci marchi con il più alto livello di ricordo nel consumatore.

  KODAK S.p.A.
V.le Matteotti, 62
20092 - Cinisello Balsamo (MI)
Tel: +39 02 660281
Fax: +39 02 66010168
http://www.kodak.com/

Torna a inizio pagina

Copyright © 2000-2017  ildocumentario.it